giovedì 24 gennaio 2013

Pubblichiamo l'accordo firmato Tra Colgar International, Colgar Spa, Fiom e Rsu colgar:



ACCORDO IN SEDE SINDACALE

Addì, 17 gennaio 2013

Tra

COLGAR SPA in liquidazione Società per Azioni (“Società”), costituita e regolarmente operante ai sensi della legge italiana, con sede legale a Cornaredo (MI), Via Guglielmo Marconi nr. 63, codice fiscale 00765590153 e numero iscrizione nel Registro delle Imprese di Milano MI-475674, in persona del Presidente del Consiglio di Amministrazione, ora liquidatore, Sig. Garoldi Carlo, munito dei necessari poteri;
                                                                                              da una parte -
e

COLGAR INTERNATIONAL SRL (“Newco”), società costituita ai sensi della legge italiana, con sede legale a Milano, Via San Paolo nr. 7, codice fiscale 08042870967 e numero iscrizione nel Registro delle Imprese di Milano MI-1999472, in persona del Sig. Wang Hong, nato a Pechino in data 7 giugno 1960, munito dei necessari poteri;
dall’altra -

FIOM CGIL, in persona del proprio rappresentante sig. Giulio Morelli

RSU, in persona dei propri componenti sigg.ri Pietro Sestito, Roberto Maggioni, Paolo Quaglia, Tiziano Bandera

* * *

PREMESSO CHE

·          in data 10 dicembre 2012, la Società è stata posta in liquidazione volontaria tramite risoluzione dell'assemblea soci;
·          in data 14 dicembre 2012, a causa della sua difficile situazione finanziaria, la Società ha depositato presso il Tribunale di Milano un ricorso per l’ammissione alla procedura di concordato preventivo ai sensi e per gli effetti degli artt. 160 ss. e art. 161, comma 6, del Regio Decreto 16 marzo 1942 n. 267;
·          Newco è una società costituita ai sensi del diritto italiano attiva nella produzione, installazione, manutenzione e vendita di macchine utensili;
·          La Società intende compiere ogni sforzo al fine di preservare l’avviamento durante la procedura di concordato preventivo, salvaguardando per quanto possibile l’organizzazione, le posizioni di mercato ed i livelli occupazionali. Newco si è detta disponibile a investire in un progetto industriale che preveda, a determinate condizioni, il rilancio di parte delle attività della Società e dunque la parziale salvaguardia del livello occupazionale;
·          a questo scopo, le parti hanno sottoscritto un contratto in data 12 dicembre 2012 che prevede che Newco prenderà in affitto con impegno preliminare di acquisto un ramo d’azienda della Società (come nel prosieguo meglio specificato), entro i termini e subordinatamente alle condizioni sospensive previste nel contratto sottoscritto;
·          in data 2 gennaio 2013, il ricorso per l'ammissione alla procedura di concordato nella forma della domanda di pre-concordato ex art. 161, comma 6 del Regio Decreto 16 marzo 1942 n. 267, è stato accolto tramite Decreto del Tribunale di Milano, che ha ribadito la necessità di preventiva autorizzazione del Tribunale per atti urgenti di straordinaria amministrazione della Società;
·          il seguente accordo è frutto degli incontri effettuati fra le parti interessate nelle date 11 e 14 gennaio 2013, nel corso dei quali sono stati dati alle OO.SS. tutte le informative sull’operazione;
·          ad esito del confronto, le parti firmatarie concordano che con la sottoscrizione della presente intesa sono condivisi i seguenti obiettivi:
a)      la determinazione delle condizioni tecnico organizzative e produttive necessarie al rilancio delle attività industriali da parte della Newco attraverso l’affitto e la successiva eventuale acquisizione del ramo di azienda individuato dal progetto industriale dalla Società;
b)      la massima tutela occupazionale e sociale possibile dei lavoratori dipendenti dalla Società attualmente collocati in CIGS per crisi aziendale attraverso interventi mirati a garantire le condizioni per la loro ricollocazione lavorativa.

Tutto ciò premesso,

1. La NEWCO

La Newco procederà all’affitto del ramo d’azienda, come individuato dal piano di rilancio industriale, costituito dalle seguenti attività: progettazione, assemblaggio e commercializzazione delle macchine utensili gestite dalla Società negli immobili siti in Cornaredo, S. Pietro All’Olmo (MI) e relative funzioni amministrative. Il contratto di affitto, la cui efficacia è subordinata all’avveramento di determinate condizioni sospensive, tra cui la sottoscrizione e la piena esecuzione di quanto di cui al presente accordo, contiene un impegno preliminare di compravendita del ramo d’azienda medesimo anch’esso subordinato all’avveramento di determinate condizioni sospensive tra cui l’approvazione e l’omologa della procedura di concordato preventivo.
Le attività relative al ramo d’azienda oggetto dell’affitto corrisponderanno alla configurazione tecnico produttiva ed organizzativa pre-esistente al momento del conferimento alla Newco. Tuttavia nel corso del negoziato si è convenuto che anche alcune altre attività svolte in Cornaredo, funzionali all’operatività del ramo d’azienda, saranno trasferite alla stessa Newco.

I lavoratori che seguiranno le attività conferite alla Newco saranno quelli indicati nell’allegato A al presente accordo, di cui costituisce parte integrante e sostanziale oltre ad altri venti che saranno assunti nel corso del 2014 come di seguito previsto.

Qualora fra i lavoratori oggetto del trasferimento dovessero manifestarsi disponibilità ad esodi, anche incentivati, o fossero presenti lavoratori interessati al raggiungimento del requisito pensionistico attraverso il percorso CIGS e mobilità, cosi come previsto nei successivi paragrafi, gli stessi saranno sostituiti da altri lavoratori, anche non appartenenti alle attività oggetto del trasferimento, individuati dalla Newco anche in relazione alle compatibilità professionali che potranno essere acquisite tramite formazione professionale in azienda attraverso affiancamento.


2. TRATTAMENTO ECONOMICO

Ai lavoratori che in base ai criteri del punto precedente saranno oggetto del trasferimento e quindi della assunzione presso la Newco, saranno riconosciute pienamente la Retribuzione Annua Lorda (RAL) e l’anzianità di servizio maturata presso la precedente Società, al momento del trasferimento.
La composizione della nuova busta paga sarà oggetto di definizione fra le parti.


3. CREDITI DEI LAVORATORI

Per quanto riguarda, viceversa, gli ulteriori crediti maturati presso la Società, e precisamente TFR e oneri differiti, contribuzioni arretrate a Fondo Previdenza Integrativa COMETA, retribuzione mese di ottobre 2012 e ratei istituti contrattuali (ferie, permessi, tredicesima mensilità, etc), gli stessi non saranno trasferiti a Newco, che non subentrerà nelle relative passività. Tali crediti vengono riconosciuti dalla Società nella loro totalità (100%) e saranno oggetto di riparto con il relativo privilegio nell’ambito del Concordato Preventivo, fatte salve eventuali erogazioni effettuate dal Concordato in regime di prededuzione dei crediti con tempistiche più ravvicinate.


4. DIRITTI SINDACALI

Ai lavoratori trasferiti presso la Newco saranno altresì riconosciuti i diritti e le agibilità sindacali in essere presso la Società, con il pieno riconoscimento della FIOM CGIL di Milano e RSU aziendale quali soggetti titolari della rappresentanza e della contrattazione aziendale.
Il CCNL applicato nella Newco sarà lo stesso in essere presso la Società e quindi il CCNL INDUSTRIA METALMECCANICA / FEDERMECCANICA. Fermo restando che per quanto riguarda i riferimenti contrattuali relativi ai diritti e normative si farà riferimento al CCNL 20.01.2008.


5. IL PERCORSO DI TUTELA SOCIALE
Le parti condividono l’obiettivo di realizzare con un impegno comune tutte le iniziative atte a determinare un percorso di tutela sociale finalizzato a favorire la ricollocazione occupazionale e professionale dei lavoratori della Società.

A tal fine si concorda quanto segue. La Newco assumerà complessivamente almeno n. 100 lavoratori attualmente in CIGS per crisi aziendale, intendendosi con 100 l’obbligo giuridico assunto da Newco, con le seguenti modalità e tempistiche:

·                    n. 40 lavoratori di cui all’Allegato A entro cinque giorni lavorativi dalla firma del presente accordo per riavvio dell’attività;
·                    n. 40 lavoratori di cui all’Allegato A entro il corrente anno 2013 con decorrenze legate alle esigenze produttive e previa comunicazione alle RSU;
·                    n. almeno 20 lavoratori, individuati da Newco, nel corso dell’anno 2014 con decorrenze legate alle esigenze produttive e previa comunicazione alle RSU.


6. LAVORATORI IN CIGS. ESODO VOLONTARIO INCENTIVATO

Ai lavoratori che, pur non raggiungendo il requisito contributivo per il pensionamento, nel periodo complessivo di durata della CIGS si renderanno disponibili ad esodi volontari (attraverso la collocazione in mobilità), sarà riconosciuto un incentivo economico pari a 12 mensilità nette .
L’incentivo all’esodo sarà limitato al numero massimo di 20 lavoratori che non soddisfano i requisiti per il pensionamento di cui al successivo paragrafo, in ordine di presentazione della richiesta. e comunque con priorità per quelli non inclusi nell’Allegato A. L’erogazione sarà effettuata – a coloro la cui richiesta di accesso all’incentivazione sarà accettata - nel rispetto delle indicazioni ricevute dall’organo deputato dal Tribunale alla gestione della procedura.


7. LAVORATORI IN CIGS. ACCOMPAGNAMENTO ALLA PENSIONE

Ai lavoratori che, a conclusione del periodo di CIGS e successiva collocazione in mobilità, acquisiranno il requisito contributivo per il pensionamento sarà riconosciuto un incentivo economico pari alla differenza fra l’ultima retribuzione piena percepita in Colgar SpA e la misura economica dell’indennità di mobilità entrambe considerate al netto. Il periodo massimo su cui calcolare l’incentivo economico è di tre anni e l’importo risultante sarà corrisposto in dodici rate mensili di pari importo.
L’accompagnamento alla pensione di cui al presente punto è previsto per numero massimo di 15 lavoratori, la cui individuazione e relativa comunicazione dovrà avvenire a cura della RSU entro 30 (trenta) giorni a far data dalla sottoscrizione del presente accordo. L’erogazione dell’incentivo menzionato sarà effettuata nel rispetto delle indicazioni ricevute dall’organo deputato dal Tribunale alla gestione della procedura.


8. LAVORATORI IN CIGS. PROPOSTA DI SOSTEGNO AL REDDITO

Le OO.SS fanno richiesta che al fine di meglio sostenere il reddito dei lavoratori posti in CIGS sia erogata agli stessi, a titolo di anticipazione del TFR, una somma che sarà individuata di concerto con gli organi deputati dal Tribunale alla gestione della procedura. La Società prende atto di tale richiesta e si impegna a sottoporla per l’autorizzazione al Tribunale.


9. LAVORATORI IN CIGS .  LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Per favorire la ricollocazione occupazionale dei lavoratori in CIGS sarà valutata l’effettuazione di corsi di formazione e aggiornamento professionale con il supporto delle strutture istituzionali preposte (ARIFL , FONDIMPRESA).


10. VERIFICA ESITO PERCORSO DI TUTELA SOCIALE

Le parti si incontreranno con periodicità trimestrale per esaminare l’evoluzione del piano industriale ed occupazionale oggetto del presente accordo. In particolare tre mesi prima della scadenza della CIGS si incontreranno per effettuare una verifica congiunta in merito alla situazione occupazionale al fine di individuare congiuntamente le iniziative più opportune ed efficaci per la tutela dell’occupazione dei lavoratori rimasti in CIGS.
Tali iniziative congiunte dovranno prevedere le strumentazioni necessarie alla miglior tutela del lavoro con particolare riferimento alla possibilità di attivare nuovi ammortizzatori sociali e percorsi di ricollocazione professionale anche con il supporto delle istituzioni/agenzie preposte a tale obiettivo. Obiettivo condiviso sarà determinare le condizioni possibili per dare soluzione positiva alle problematiche occupazionali eventualmente ancora in essere.


11. ACCORDI INDIVIDUALI

La validità del presente accordo è subordinata, tra l’altro, alla sottoscrizione, da parte di tutti i lavoratori della Società impegnati presso lo stabilimento di Cornaredo, di verbali di conciliazione individuale in sede sindacale ex artt. 2112 e 2113 c.c. e 411 c.p.c., comprendenti la rinuncia all’impugnazione del licenziamento e a far valere ogni diritto, azione o domanda in qualunque modo connessi all’intercorso rapporto di lavoro, alla sua cessazione e all’eventuale trasferimento in Newco con la liberazione di Newco da qualsivoglia responsabilità solidale con la Società. La sottoscrizione, unitamente all’autorizzazione dei competenti organi preposti alla procedura, è condizione essenziale per l’avverarsi di tutti gli effetti giuridici e le erogazioni di cui al presente accordo. I summenzionati verbali di conciliazioni dovranno essere sottoscritti:

-          quanto ai primi 80 lavoratori di cui all’Allegato A (n. 40 e n. 40), entro il quinto giorno lavorativo successivo alla sottoscrizione del presente accordo;
-          quanto ai lavoratori di cui ai punti 6 e 7 al momento della definizione dell’esodo;

La mancata sottoscrizione dei verbali di conciliazione menzionati è condizione risolutiva di ogni impegno da parte di Newco, che avrà diritto di recesso dal contratto di affitto.

Il presente accordo soddisfa anche i requisiti e le comunicazioni previste dall’art. 47 della Legge 428/1990, come successivamente modificata, ed è subordinato per la sua complessiva efficacia e validità all’autorizzazione del Tribunale competente in quanto atto di straordinaria amministrazione.


COLGAR SPA in liquidazione

Garoldi Carlo


COLGAR INTERNATIONAL SRL

Wang Hong



FIOM CGIL

Giulio Morelli



RSU
Pietro Sestito


Roberto Maggioni


Paolo Quaglia


Tiziano Bandera


ALLEGATO A



                                               PRIMI 40                                          SECONDI 40

Amministrazione                        Olati Luisa                                         Tripodi Lorella
Livraghi Elisabetta
Personale                            Beretta Patrizia
Commerciale                   Giussani Gabriela                               Pattani Elena
Gianelli Roberta                                Antonini Marco
Pattani Sara
Viganò Alberto
Acquisti                             Moscatelli Oscar                               
Garavaglia Luigi
Grecchi Elena
Piana Maurizia

Progettazione                  Grassi Alessandro                              Barbizzi
Colombo Sergio                                Leva Emilio
                                                Sensi Luca                            
Campi Beniamino                             Colombo Raul
                                                                                                          Malesan Andrea

HW / SW +EDP              Ripamonti Gianmario                        Croce Stefano
Garoldi Luca
Tengattini A.
                                                                                                 Dell’Acqua Carlo
Trasporti                            Zucca Davide                                    Paganin Paolo
Manutenzioni                 Toffetti Roberto                                Mazzilli Antonio
                                                                                                         

Assistenza fral                 Garoldi Mauro                                   Iorio Christian
Borsani Massimo                             
Garoldi Simone

Assistenza mll                 Pastori Paolo                                      Bittasi Claudio
Caruso Giovanni
Turati Angelo

Montaggio                             Grande Donato          fral                  Bandera Tiziano         fral
Mega Gabriele                                  Barattieri P.Angelo    fral
Pastore Mario                        fral + mll         Beolchi Massimo        fral
De Bortoli Fabio       fral                  Berto Diego                fral
                                                          Buccinnà Mario          fral
Landini Luciano        fral + mll         Castellotti Giancarlo  fral
Olgiati Edoardo        fral                  Coduti Pasquale         fral+mll
          

Ierardi Vittorio         fral                   Colombo Marco         segr.
                                                          Fattori Gianfr.                        fral
Colombo Ambrogio  verniciatura     Geroli Alb.                 fral
Ramundo Francesco  mll                   Grassi Fabio               fral
Sensi Paolo                fral                  Caravella Savino        fral

Valli Sergio               fral                  Paron Claudio             Fral

Maggioni Roberto     mll                   Lazzaroni Mauro        fral

Galvana Ezio             fral                 

Oldani Valent.         fral

Rigoselli Filippo       fral

Tosi Luca                 fral

Turco Marco             fral

Simonte Salv.           Fral


Rettifiche & attrezzeria       Cervo Giacomo                                  Porta Antonio
                                               Cattaneo Mauro                                 Cattaneo Luciano
                                                                                                          Castellano Daniele
                                                                                                          Corradi Salvatore

Expediting/collaudi /cq        Balzarotti Onorino                             Zampieri Sante
                                               Colombo Alberto

1 commento:

  1. Accordo penoso!! Le istituzioni locali non sono nemmeno state chiamate in causa, il contratto a cui si farà riferimento sarà di 5 anni fa....ma gli stipendi saranno quelli di 5 anni orsono o verranno presi in considerazione gli aumenti contrattuali fatti da Fim e Uilm con i CCNL del 2009/2012 e 2013/2015? poi...scusate...ma con il punto "rappresentanza sindacale" volete dire che altre sigle sindacali non avrebbero accesso al contratto in essere? se qualche dipendente vorrebbe fare la tessera di Fim o Uilm non avrebbe alcun diritto all'interno dell'azienda?
    Sarà ma, ripeto...non mi sembra un accordo di cui vantarsi! Opinione personale!! In bocca al lupo per il "nuovo" futuro!! Buon 2008!!!
    24/1/2013

    RispondiElimina