mercoledì 30 gennaio 2013

Pur rispettando qualsiasi opinione e ritenendo utile che tutti abbiano l'opportunità di esprimere il proprio giudizio, crediamo sia opportuno chiarire alcune cose:

-ISTITUZIONI LOCALI:   come RSU e FIOM CGIL nella giornata di venerdi' 04 gennaio 2013 siamo stati ricevuti su nostra richiesta dal sindaco di Cornaredo, sig. Luciano Bassani, per portare a conoscenza delle istituzioni locali la situazione che riguarda i lavoratori e la Colgar stessa. Incontro proficuo che si e' protratto per tutta la mattinata dove il sindaco ci ha manifestato tutta la sua solidarietà e, la dove sia necessario, si e' reso disponibile, per le sue competenze, a dare un aiuto (Per esempio attraverso corsi di riqualificazione del personale).
Inotre nei mesi di ottobre e novembre abbiamo incontrato prima la Regione Lombardia (vedi accordo anticipazione con banca Intesasanpaolo) e Prefettura proprio con l'intento di portare a conoscenza la nostra situazione con le varie istituzioni locali, provinciali e regionali.

-C.C.N.L- 2008:      Il  riferimento al C.C.N.L. (Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro) del 2008 e' evidente in quanto e' l'ultimo contratto Nazionale firmato unitariamente da F.I.M.  F.I.O.M. e U.I.L. e sull'accordo si fa riferimento al fatto che il C.C.N.L. applicato alla Newco è quello dell'industria metalmeccanica (quindi l'ultimo firmato da F.I.M. e U.I.L.) e invece per la parte normativa il C.C.N.L. di riferimento e' appunto quello del 2008.

-RAPPRESENTANZA SINDACALE:     In Colgar esiste e sempre ci sarà la possibilità per chi vuole di iscriversi ad un altro sindacato, nell'anno 2012 in Colgar c'erano 2/3 lavoratori iscritti alla F.I.M. C.I.S.L. , quindi non si capisce di cosa si stia parlano, e' vero anche che la grande maggioranza dei lavoratori Colgar ha dato in passato e continua a dare  oggi fiducia alla R.S.U. aziendale e alla  F.I.O.M. C.G.I.L.

 -Nessuno si vanta, esiste pero' la voglia di sottolineare il fatto che partendo da un fallimento dichiarato (Libri in tribunale) quello che oggi si e' raggiunto è frutto dell'impegno e della costanza messa da parte di tutti i lavoratori, del Sinacato e della Vecchia e nuova proprieta' Colgar, se poi sarà un buon accordo lo stabilirà solo il tempo,  molto si e' fatto ma molto e' ancora da fare.

P.S. Vi preghiamo inoltre di firmare ogni commento per una questione di correttezza, e non postarvi come anonimi

Quaglia Paolo
Bandera Tiziano
Sestito Pietro
Maggioni Roberto

R.S.U. Colgar



3 commenti:

  1. Emaldi Massimo7 febbraio 2013 04:50

    Ora tocca a noi,dipendenti Colgar Quarto D'Altino agguerriti come non mai dopo anni di doveri a far valere i nostri non pochi diritti.

    RispondiElimina
  2. infatti,pur rispettando tutti i commenti il mio non è stato pubblicato.

    RispondiElimina
  3. siamo ad ottobre.... come mai non e' stata cnora firmata la mobilita' per gli aventi dirittto?????
    la prossima riunione a quando??????

    RispondiElimina